Tadelakt

 

Tadelakt è una finitura che arriva dal Magreb, un'arte che, possiamo definire, cugina dei nostri stucchi lustri Veneziani; si basa sulla lavorazione della calce per finire i muri in modo lucido. La finitura che ne deriva è gradevole e viva e oggi può essere utilizzata per le pareti di bagni, cucine, negozi e anche di altri locali. Il carattere è raffinato, ma allo stesso tempo ricco dato dall'abilità della mano dell'artigiano. Finitura murale ispirata alla tradizione marocchina. E' un intonaco a base di calce, brillante e resistente all'acqua che presenta le stesse caratteristiche della calce di Marrakech. Proprietà: Si tratta di malta in polvere da mescolare con acqua, composta di minerale puro senza nessuna aggiunta plastica. Di odore neutro, si mantiene pulito e risulta impermeabile all’acqua, nonché idrorepellente se trattato con sapone lucidante. Inoltre è disinfettante, in virtù dell’alto livello di alcalinità. Composizione: Calce idraulica naturale, sabbia quarzosa graduata, polvere di marmo, argille, cenere, farina fossile (terra di diatomee), cellulosa. Tipo di legante: Calce idraulica naturale. Tonalità disponibili: Bianco naturale. Il Tadelakt può essere sfumato fino al 10% con pigmenti Iridis. Possiamo pigmentare l'intonaco con tutte le varietà dei nostri pigmenti Iridis con la sola eccezione del Nero Vite e del Bruno Nero. Ad esempio, 12 Kg di prodotto possono essere sfumati con un massimo di 1200 grammi di pigmento. Se utilizziamo il Bianco di Titanio o gli Ossidi di Ferro non possiamo eccedere oltre il 5%. Per tutti gli altri pigmenti verificare sempre la loro compatibilità con la calce. I pigmenti devono essere disciolti in poca acqua fino a che non assumono una consistenza cremosa e omogenea e mescolati accuratamente prima di incorporarli all'acqua che servirà per il preparato di Tadelakt, oppure possono anche essere miscelati direttamente nel preparato Tadelakt ma bisogna in questo caso, mescolare molto accuratamente. Fare sempre attenzione alle pareti del proprio contenitore pulendole con una spatola.


 
 

 

SUPERFICI CONSIGLIATE SU CUI APPLICARE TADELAKT

Consigliamo di utilizzare il Tadelakt su un intonaco di calce idraulica ma in generale su tutti gli intonaci a calce. I pannelli a base cementizia e le lastre di fibra gesso utilizzati in genere per le zone umide, possono essere supporti adeguati se ricoperti con intonaco alla calce 1,4mm (Rasatura alla Calce Iridis). La superficie dove verrà applicato il Tadelakt non deve mai essere liscia ma presentare delle asperità per una migliore presa. Possiamo applicare il Tadelakt anche su altre superfici come ad esempio pareti con gesso a pronta presa, cartongesso, intonaci di gesso, terra cotta a condizione che vengano prima ricoperti con il nostro Fondo Antisfarinamento Iridis e poi con intonaco alla calce 1,4mm (Rasatura alla Calce Iridis). Su questi supporti il Tadelakt è sempre resistente all'acqua ma è sconsigliato se le superfici sono esposte all'acqua corrente come ad esempio l'interno di una doccia. Superfici già dipinte o altri tipi particolari quali ad esempio vecchie piastrelle di un bagno possono essere preparate con la nostra pittura Gekofine Iridis sempre che non siano sensibili agli alcalini. Queste superfici andranno poi ricoperte con intonaco alla calce 1,4mm (Rasatura alla Calce Iridis) prima di utilizzare il Tadelakt.

LE NOSTRE FINITURE FINALIi:

Sapone lucidante Iridis; è fabbricato a base di sapone di Marsiglia naturale. E' incolore. E' grazie alla reazione chimica del sapone con la calce del supporto che il Tadelakt ottiene la sua qualità idrofuga. Si stende il prodotto con un pennello morbido. E consigliabile stenderlo 24 ore dopo. Si lascia asciugare un attimo prima di effettuare l'ultima lucidatura con la pietra. La superficie risulterà più lucente e protetta dalla sporcizia e dall’umidità. Per tutte le superfici ed i muri esposti direttamente all'acqua corrente applicare una seconda mano passati 2 o 3 giorni. Consultare la scheda tecnica per informazioni più complete.
 
Eventualmente si può utilizzare anche
 
Cera Punica Iridis; dona al Tadelakt un aspetto più brillante. Applicare una o due mani fini di cera punica aiutandosi con una spatola di plastica flessibile. Utilizzare uno straccio morbido o una spazzola di crine di cavallo per far brillare. Ricordatevi che le superfici così trattate non possono più essere esposte all'acqua corrente (doccia, bagno, lavabo...).Consultare la scheda tecnica per informazioni più complete.

L’applicazione del Tadelakt e dei prodotti di finitura richiede una particolare predisposizione al lavoro ma­nuale. Raccomandiamo di partecipare prima ad un corso di formazione. La nostra ditta dispone inoltre di personale qualificato, applicatori che hanno frequentato corsi specifici e che  hanno a garanzia esperienza di molteplici lavori nel campo. Tutte le informazioni sopra-menzionate sono frutto di una lunga esperienza e di numerosi test effettuati sui nostri prodotti. Sono a titolo informativo. Il prodotto deve essere utilizzato e testato sotto esclusiva responsabilità dell'utilizzatore, il risultato finale dipende da fattori imponderabili. 

Copyright © 2004 La Casa di Terra s.n.c. - Tutti i diritti sono riservati - P.IVA 00566560074